50 sfumature di pubblico e la sfida dell’audience development

Tipologia: 
Articolo
Data pubblicazione: 
Novembre 2014
Alessandro Bollo

Mai come ora si sente parlare di Audience Development (AD). L'eterogeneità delle voci che lo evocano, la pluralità dei punti di vista adottati e la diversità delle finalità che sottendono il suo utilizzo rappresentano il primo indicatore di una certa sfuggevolezza definitoria.
Come può essere definito? E come mai è un argomento al centro dell'interesse dei policy maker, delle organizzazioni culturali e di chi lavora sul bordo dell’innovazione?

Il contributo fa parte del libro di Francesco De
Biase (a cura di), "I pubblici della cultura. Audience development,
audience engagement", Franco Angeli, Milano, 2014.
Ulteriori informazioni: http://goo.gl/m80dYF

Articolo completo in PDF: