Direct Marketing e Multilevel per i consumi culturali

Tipologia: 
Articolo
Data pubblicazione: 
Giugno 2011
Antonio Lampis

In tempi di crisi economica e di discutibili tentativi di risparmio della spesa pubblica con brutali tagli alla comunicazione istituzionale delle pubbliche amministrazioni la battaglia tra marketing convenzionale e marketing non tradizionale si risolve facilmente a favore di quest'ultimo, anche per le amministrazioni.
Da molti anni a Bolzano si compiono esperimenti di marketing non tradizionale allo scopo di allargare i consumi culturali. Sulla spinta di un rinnovato indirzzo politico esse hanno trovato nuovi campi operativi, collocandosi in una strategia di welfare allargato, dotata di un proprio corporate disign, che collega edilizia agevolata, scuola e cultura .
 

 

Articolo completo in PDF: