Il museo: vecchia vedova o affascinante giovanotto?

  • strict warning: Declaration of views_handler_filter_node_status::operator_form() should be compatible with views_handler_filter::operator_form(&$form, &$form_state) in /var/www/vhosts/fizz.it/httpdocs/modules/acquia/views/modules/node/views_handler_filter_node_status.inc on line 0.
  • strict warning: Declaration of views_plugin_style_default::options() should be compatible with views_object::options() in /var/www/vhosts/fizz.it/httpdocs/modules/acquia/views/plugins/views_plugin_style_default.inc on line 0.
Tipologia: 
Articolo
Data pubblicazione: 
Luglio 2004

La maggior parte dei londinesi, sostengono Neil e Philip Kotler, conosce il Victoria e Albert Museum, ma pochi sarebbero in grado di ricordare qualcosa delle sue superbe collezioni e molti non l'hanno mai visitato considerandolo una vecchia vedova, ricca di molti oggetti chiusi a chiave in vetrina(Kotler N. Kotler P. 1999, 315).
Un’indagine, promossa dalla SanZanobi sui consumatori d’arte in Italia, pubblicata in parte in Solima L. 1998, 271, registra che, alla richiesta di associare un’idea al termine museo, i cluster più rilevanti in termini di incidenza percentuale, pari al 55% del campione analizzato, hanno privilegiato una connotazione negativa della struttura, evocando locuzioni quali triste, noioso,vecchio. Il museo è vecchio perché triste e noioso? Lo stesso termine antico, in correlazione positiva triste, noioso,vecchio, ha assunto il carattere di un giudizio negativo.
Tradizionalmente caratterizzata, dunque, da aggettivi come vecchio, triste, noioso l’immagine del museopresenta variazioni?
In un campione di popolazione, non casuale, non rappresentativo, composto di 297 nisseni, diplomati, di età compresa tra i 21 e i 26 anni, si è indagato, nel 2003, sul significato attribuito al termine museo e i risultati non sono stati così scontati.

Articolo completo in PDF: