Neve Mazzoleni

Neve Mazzoleni

Laureata in lettere Moderne, indirizzo storia e critica della arti, all'Università degli Studi di Milano, ha ottenuto il diploma di master in Management of Art and Culture alla Trentino School of Management. Lavora come project manager in UniCredit Group - Artistic and Cultural Advisory; collabora con la redazione di Tafter e ArtKey. E’ coautrice dello studio per Love Difference - Fondazione Pistoletto, Le Imprese e L'Arte, 2006.

email: nevemaz@gmail.com

Interzona: una realtà indipendente “fra” le maglie della cultura

intervista a Interzona Verona a cura di Neve Mazzoleni

Tipologia: 
Intervista/Reportage
Data pubblicazione: 
Luglio 2010

Interzona è un’associazione indipendente con una base sociale di oltre 6.000 persone. Si sostiene grazie al frutto della sua offerta culturale, focalizzata sulla musica, con una programmazione che ha portato a Verona band di levatura internazionale della scena indipendente. Interzona offre anche rassegne teatrali e mostre, sperimentazioni di linguaggi contemporanei, ma soprattutto uno spazio di dialogo e di confronto libero e aperto.

The Hub Rovereto: un nuovo nodo nella rete internazionale di incubatori di imprese sociali sostenibili

intervista a The Hub - Rovereto di Neve Mazzoleni

Tipologia: 
Intervista/Reportage
Data pubblicazione: 
Giugno 2010

Durante il week end del Festival diffuso delle Città-Impresa, che da qualche edizione candida il Triveneto come Capitale della cultura del 2019, mi sono imbattuta in the Hub Rovereto, nuovo nodo della rete che piano piano si sta tessendo in Italia di incubatori di innovazione con formula di impresa sociale, dei quali ho dato un inquadramento nella prima intervista al nodo milanese.

The Hub Milano: imprenditoria sociale per un nuovo mondo possibile

Intervista a The Hub – Milano di Neve Mazzoleni

Tipologia: 
Intervista/Reportage
Data pubblicazione: 
Febbraio 2010

Esistono dei luoghi dove professionisti di vari ambiti si incontrano e incrociano le loro idee, dando vita a progetti innovativi con l’ambizione di cambiare (in meglio) il mondo: sono gli Hub e stanno nascendo in vari Paesi. Uno sta a Milano e i loro fondatori si raccontano in un’intervista a Fizz.