La comunicazione delle Fondazioni al tempo dei social media

Tipologia: 
Articolo
Data pubblicazione: 
Marzo 2015
Francesca VittoriLuisella Carnelli

Le nuove tecnologie sono entrate in modo pervasivo non solo nella vita di ciascuno di noi, ma anche nella quotidianità di molteplici istituzioni culturali e stanno gradualmente aprendo le porte di quelle che fino a qualche anno fa potevano essere viste come vere e proprie roccaforti. Roccaforti che, se da un lato riproducevano gli schemi di relazione intessuti con stakeholder, territori e beneficiari, allo stesso tempo sposavano una tipologia di comunicazione caratterizzata da una forte tensione al controllo e alla unidirezionalità.
 
Articolo pubblicato su " Il Giornale delle Fondazioni", Marzo 2015

L'innovazione culturale si prende il proprio spazio

Tipologia: 
Articolo
Data pubblicazione: 
Marzo 2015
Francesca Vittori

Con culturability il concetto di fare impresa con la cultura è sceso tra la gente per attraversare l'Italia in un tour durato tre settimane che ha toccato diverse città. Da Torino a Palermo, passando per Milano, Napoli, Firenze e Bari, sei incontri per raccontare l'iniziativa e rispondere alle domande degli interessati, ma anche per confrontarsi con le istituzioni e gli altri interlocutori locali. Questa nuova edizione del bando parte dall'incontro con le comunità come cardine di un'iniziativa che vede nella cultura un fattore di inclusione sociale e uno strumento per promuovere il benessere individuale e collettivo. In che modo? Stimolando la fioritura di nuove iniziative che abbiano l'obiettivo di far crescere le comunità, mettendo al centro quelle che il premio Nobel Amartya Sen definisce le 'capabilities' ovvero quelle capacità che contribuiscono allo sviluppo della libertà individuale e al miglioramento della qualità della vita.
 
Articolo tratto da "Il Giornale delle Fondazioni", Febbraio 2015

Dal crowdfunding al people raising. Analisi e riflessioni sulle raccolte culturali italiane

Tipologia: 
Articolo
Data pubblicazione: 
Dicembre 2014
Fondazione Fitzcarraldo

Una ricognizione - realizzata da Fondazione Fitzcarraldo - sugli strumenti e sull'impatto delle raccolte di crowdfunding in Italia.
Nell'osservare una crescente attenzione mediatica per il fenomeno – alimentata dalle aspettative di chi è alla ricerca di risorse – siamo partiti da alcune semplici domande: il crowdfunding è uno strumento utile? Quali sono i progetti finanziati ma soprattutto quanto raccolgono e quanti donatori vengono coinvolti da iniziative di successo?

La partecipazione all'evento culturale – la ricerca della variabile sconosciuta

Tipologia: 
Articolo
Data pubblicazione: 
Dicembre 2014
Anna NelayevaMatteo Pessione

I grandi cambiamenti degli ultimi decenni hanno toccato tutti i meccanismi della vita sociale e reso necessaria una profonda riflessione intorno al ruolo dell'arte e della cultura. Abituato ad interagire, ad essere oggetto dell'attenzione e ad avere praticamente tutto il mondo a portata di un click, l'uomo di oggi apprezza sempre meno il tipo di comunicazione unilaterale, dove il messaggio è unico per tutti, proviene da una fonte di prestigio o autorità e talvolta richiede uno sforzo per essere compreso.

Il Museo e la Rete: nuovi modi di comunicare. Linee guida per una comunicazione innovativa per musei

Tipologia: 
Articolo
Data pubblicazione: 
Novembre 2014
Fondazione Fitzcarraldo

Analisi di benchmarking e redazione di linee guida sulle modalità utilizzate dai musei per comunicare in modo innovativo sui social media.
La ricerca è stata commissionata dalla Regione Veneto nell'ambito del Progetto "AdriaMuse".

50 sfumature di pubblico e la sfida dell’audience development

Tipologia: 
Articolo
Data pubblicazione: 
Novembre 2014
Alessandro Bollo

Mai come ora si sente parlare di Audience Development (AD). L'eterogeneità delle voci che lo evocano, la pluralità dei punti di vista adottati e la diversità delle finalità che sottendono il suo utilizzo rappresentano il primo indicatore di una certa sfuggevolezza definitoria.
Come può essere definito? E come mai è un argomento al centro dell'interesse dei policy maker, delle organizzazioni culturali e di chi lavora sul bordo dell’innovazione?

Esserci e saperlo: cultura e innovazione

Tipologia: 
Articolo
Data pubblicazione: 
Settembre 2013
Alessandra GariboldiCatterina Seia

Nei progetti di innovazione che hanno vinto i concorsi e i bandi promossi negli ultimi anni, la cultura c'entra sempre, o come mezzo o come fine. Ma chi oggi fa innovazione non vive dentro al mondo degli operatori della cultura, pur nutrendosi di quei contenuti, di quelle competenze e di quell'immaginario. Il settore culturale – in particolare nelle sue espressioni più tradizionali come musei, teatri, archivi – esprime e produce innovazione con grande difficoltà: quando accade è episodica, marginale e dissipativa, realizzata cioè attraverso modi e percorsi che raramente contribuiscono a creare valore aggiunto proficuamente e in modo condiviso, a innescare cambiamenti nell'organizzazione, a migliorarne significativamente i comportamenti, i processi economici e le condizioni generali di sostenibilità.
 
Articolo pubblicato su "Vita Magazine", Settembre 2013